VALENTINE'S DAY

I'm driving a big lazy car rushin' up the highway in the dark
I got one hand steady on the wheel and one hand's tremblin' over my heart
It's pounding baby like it's gonna bust right on through
And it ain't gonna stop till I'm alone again with you

A friend of mine became a father last night
When we spoke in his voice I could hear the light
Of the skies and the rivers the timberwolf in the pines
And that great jukebox out on Route 39
They say he travels fastest who travels alone
But tonight I miss my girl mister tonight I miss my home

Is it the sound of the leaves
left blown by the wayside
That's got me out here on this spooky old highway tonight
Is it the cry of the river
With the moonlight shining through
That ain't what scares me baby
What scares me is losing you

They say if you die in your dreams you really die in your bed
But honey last night I dreamed my eyes rolled straight back in my head
And God's light came shinin' on through
I woke up in the darkness scared and breathin' and born anew
It wasn't the cold river bottom I felt rushing over me
It wasn't the bitterness of a dream that didn't come true
It wasn't the wind in the grey fields I felt rushing through my arms
No no baby it was you
So hold me close honey say you're forever mine
And tell me you'll be my lonely valentine

IL GIORNO DI S. VALENTINO
(Traduzione di Roberto P.)

Sto guidando una grande lenta macchina scorrendo veloce l'autostrada nell'oscuritÓ
Ho una mano salda sul volante e una mano sta tremando sopra il mio cuore
Sta pulsando piccola come se dovesse scoppiare all'imporvviso e non si fermerÓ finchŔ non sar˛ di nuovo solo con te

Un mio amico Ŕ diventato padre la scorsa notte
Quando parliamo nella sua voce posso sentire la luce
del cielo e dei fiumi e dei cani lupo tra i pini
E quel grande jukebox sulla Strada 39
Dicono che viaggi pi¨ veloce chi viaggia da solo
Ma stanotte mi manca la mia ragazza, signore, stanotte mi manca la mia casa

E' il suono delle foglie portate dal vento lungo la strada
Che mi ha portato qui fuori su questa spettrale vecchia autostrada stanotte
E' il grido del fiume attraversato dalla luce della luna
Non Ŕ questo di cui ho paura piccola
Ci˛ che mi spaventa Ŕ perdere te

Dicono che se muori nei tuoi sogni muori davvero nel tuo letto
Ma dolcezza, la scorsa notte ho sognato che i miei occhi si rovesciavano all'indietro
E la luce di Dio giungeva a illuminare tutto
Mi sono svegliato nell'oscuritÓ spaventato e ansimante come un neonato
Non era il letto freddo del fiume che sentivo scorrere sopra di me
Non era l'amarezza di un sogno che non era diventato realtÓ
Non era il vento nei campi grigi che sentivo passare tra le mie braccia
No, no piccola eri tu
Perci˛ stringimi fortedolcezza dimmi che sarai per sempre mia
E dimmi che sarai la mia unica valentina


BACK